Ogni giorno una lettera per riempire di parole buone il cammino di Avvento

Ci sono parole che sanno mettere in movimento e che trasformano la vita di tutti i giorni in un cammino, anzi in un’avventura! Parole così preziose che, nella loro semplicità, lasciano messaggi importantissimi!

Il Calendario dell’Avvento ambrosiano chiederà ai ragazzi di scrivere queste parole buoneuna al giorno fino a Natale, grazie alle lettere che scopriranno dietro alle 37 finestrelle, da aprire una per volta prima di NataleOgni giorno un indizio suggerirà la parola da comporre e darà anche il senso di un cammino che apre alla “prospettiva” del Cielo.

Le parole formate prenderanno posto ogni giorno nel Calendario (nell’apposita apertura), perché possano dare ai ragazzi il tenore della giornata e magari suggerire anche qualche atteggiamento evangelico da mettere in pratica in famiglia o con i propri compagni di scuola, di sport e, naturalmente, in oratorio.

Ogni finestra scoperta farà brillare un pezzo di cielo o darà luce alla città che sono rappresentati nel disegno. Il colore fluo (sotto le finestrelle), sotto la luce di una lampada, si illuminerà al buio. Di notte potrà sembrare che cielo e terra si confondano, ma questo effetto richiama più che altro un collegamento: quello di un cammino con la sua meta, di un viaggio con la sua destinazione.

Ogni giorno ad ogni passo, ad ogni parola buona scoperta, potremo dire ai ragazzi VIA COSÌ, infondendo loro la convinzione che stanno facendo bene e che la loro costanza (o perseveranza) sarà premiata.

Il messaggio di questo Avvento in oratorio , secondo la proposta VIA COSÌ, consiste nel chiedere ai ragazzi di accorgersi che la vita è un cammino da fare insieme agli altri; è un viaggio, anzi un pellegrinaggio, che ha la sua meta! L’animazione dell’Avvento in oratorio deve porre l’accento sull’obiettivo di questo cammino. Quello che il Signore Gesù ha indicato ai 72 discepoli di ritorno dalla loro missione: «rallegratevi perché i vostri nomi sono scritti nei cieli» (Lc 10, 20b). Perché siamo chiamati alla gioia? Perché Dio ha una parola buona per noi; il Signore sta custodendo il nostro nome in cielo e ci attende, come noi attendiamo Lui.

Come fare a comporre le parole con le lettere delle finistrelle? Una al giorno? La domenica, o comunque all’inizio di ogni settimana di Avvento, consegneremo ai ragazzi una plancia che contiene una serie di lettere (7 o 8 per settimana) che serviranno a scrivere le parole, utilizzando necessariamente ogni giorno la lettera della finestrella corrispondente, ma completando il nome con le altre lettere a disposizione, come in un gioco enigmistico.
Ogni settimana il gioco ricomincia con una nuova serie di lettere.

Le lettere della settimana potranno essere conservate negli zainetti dei ragazzi in viaggio (nel disegno) che guardano la città con la curiosità di chi vuole vivere un’avventura nelle vie che attraverserà.

  

ISTRUZIONI

  • Trova un momento della giornata per aprire la finestrella: può essere la sera prima di dormire o la mattina prima di andare a scuola.
  • Chiama chi vive con te a condividere questo momento. Ti potrà aiutare e potrete trovare insieme le soluzioni e gli impegni.
  • Tieni a portata di mano le lettere che ti sono state consegnate (sono 8 o 7 per ogni settimana). A queste aggiungi le lettere che avrai trovato nel Calendario. Conservale per tutta la settimana negli zainetti dei ragazzi nel disegno (si aprono): ti serviranno per comporre la parola del giorno.
  • Stacca la finestrella del giorno: sul retro troverai una lettera e l’indizio per scrivere la parola. Attenzione! La parola contiene sempre la lettera che hai trovato dietro la casella, altrimenti non sarà quella giusta.
  • Componi la parola del giorno, inserendo le lettere in sequenza nella fessura che trovi in basso nel Calendario. Per aiutarti, nell’indizio, trovi tra parentesi il numero di lettere di cui è composta la parola.
  • Una volta scoperta la parola pensa al suo significato, commentala con i tuoi e, se riesci, prendi una decisione per mettere in pratica quello che ti suggerisce. È molto importante!
  • Prega con quelli che sono con te con la Preghiera del giorno e aggiungi un Padre nostro.
  • Il cielo e le parti della città che saranno svelate dalla finestrella staccata si potranno illuminare se li metti sotto una luce, grazie al colore fluo degli elementi.

Attenzione! Le lettere che dovrai usare sono quelle della settimana e quella del giorno, sempre, fino a Natale. Sono dello stesso colore! Ogni settimana ti saranno consegnate nuove lettere di un’altra tonalità di colore e ne scoprirai altre dietro alle finestrelle: usa solo quelle e potrai trovare, ogni giorno, una nuova parola per crescere!

Ecco la preghiera del giorno che mettiamo a disposizione sul retro del Calendario dell’Avvento ambrosiano.

PREGHIERA DEL GIORNO

Dio nostro Padre,
dentro i nostri zaini oggi
ci mettiamo le parole buone che Tu ci doni.
Siamo pronti ad usarle,
riempiendo le nostro strade di luce e di colori.
Guarderemo le persone che incontriamo
con rispetto e bontà,
facendo loro tutto il bene che possiamo,
perché sappiamo che i loro nomi Tu li hai scritti nei cieli.
Anche il nostro nome
è scritto lassù con Te, nel tuo cuore.
Quando verrà il tuo Figlio Gesù
ci donerà di nuovo il tuo abbraccio
e tutto sarà gioia vera, per sempre. Amen