5 aprile

“Giovane, dico a te, alzati!” (Lc 7,14): due proposte per vivere da protagonisti la GMG diocesana

Nel Messaggio per la XXXV GMG il Papa invita i giovani ad "alzarsi", invito ripreso e rilanciato dal nostro stesso Arcivescovo. Proponiamo ai giovani due modalità concrete affinché queste parole non rimangano lettera morta: uno "STAND UP DAY" e l'utilizzo sul profilo dei social di un apposito logo che testimoni il loro desiderio di "alzarsi" e di irradiare gioia.

Domenica 5 aprile verrà celebrata, a livello diocesano, la XXXV Giornata Mondiale della Gioventù: è la prima di tre tappe che ci condurranno a Lisbona nel 2022, per viverla a livello mondiale.

Come da tradizione, Papa Francesco ha rivolto ai giovani un messaggio dal titolo: “Giovane, dico a te, alzati” (Lc 7,14).

Facendo riferimento al brano del Vangelo in cui Gesù ha ridonato la vita al figlio unico della vedova di Nain, Francesco esorta i giovani a comportarsi allo stesso modo: ad avere uno sguardo attento sulla realtà circostante, a farsi prossimi soprattutto a coloro che soffrono, a riportare la vita dove c’è la morte (fisica, spirituale, emotiva, sociale).

Li invita a sognare, rischiare, riaccendere i desideri, contemplare il cielo, le stelle, il mondo intorno a loro, per provare a cambiarlo; ad alzarsi, a farsi sentire, ad imparare a piangere con chi piange, a non “lasciarsi vivere” e piuttosto a lasciarsi guardare e toccare da Gesù.

È un messaggio forte e affascinante quello di Papa Francesco, ripreso dal nostro stesso Arcivescovo, Mons. Mario Delpini, durante l’omelia della celebrazione eucaristica della V Domenica della Quaresima ambrosiana (la “Domenica di Lazzaro”).

Ne riportiamo uno stralcio: “A tutti i giovani e a quelli che sono giovani dentro, voglio ripetere quello che ha gridato Gesù: Vieni fuori! Cerca il sole, cerca il Signore! A tutti i ragazzi e i giovani e a quelli che sono giovani dentro voglio ripetere il comando di Gesù che Papa Francesco ha scelto come titolo per la Giornata Mondiale della Gioventù: Giovane, dico a te, alzati! (Lc 7,14) […] Irradiate la gioia! Svegliate la bellezza! Diffondete profumo di pane e di amicizia!”.

Nelle parole del Papa, e in quelle del nostro Arcivescovo, emerge la convinzione che Gesù può ridonare la vita, illuminare i momenti bui della vita e ridare speranza quando tutto sembra far disperare.

Vogliamo fare nostre queste parole e meditarle.

Ma vogliamo anche invitare i giovani ad esprimere cosa significa per loro “alzarsi”, soprattutto in questo momento segnato dall’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus.

Certamente “alzarsi” in questo momento non può significare riportare le persone tra le strade o nelle piazze delle nostre città, ma crediamo che ognuno di noi possa “alzarsi” facendosi presente, prossimo o addirittura vicino agli altri in modo nuovo.

Chiediamo, quindi, ai giovani di rispondere a questo imperativo di Gesù – “Alzati”- mettendo in campo semplicemente un po’ della loro anima e della loro creatività!

Potranno fare questo in due modi:

– STAND UP DAY: raccontaci cosa significa per te “alzarti”Nella giornata di domenica 5 aprile (dalle ore 21.00 di sabato 4 aprile fino alle ore 21.00 della domenica) vi invitiamo ad accogliere l’invito ad “alzarsi” con uno STAND UP DAY: vi chiediamo di fare vostre le parole del Papa e le indicazioni dell’Arcivescovo per raccontare con un post o una storia, attraverso le vostre pagine social, il vostro modo di reagire alle circostanze e alle situazioni negative: come vi sentite, ma soprattutto come state attraversando questa fase difficile in cui vogliamo però cercare la luce.

Per aiutarvi, provate a concentrarvi anche su una sola delle espressioni del messaggio del Papa: sogna, rischia, impegnati per cambiare il mondo, riaccendi i tuoi desiderifatti sentire. Oppure, prendendo spunto dai consigli dell’Arcivescovo: contagiate di gioia, svegliate la bellezza, diffondete il profumo di pane e di amicizia.

Usate qualche riga di testo, una o più fotografie, un breve audio o video; musica, immagini e parole per raccontarvi e condividere. Fatelo pubblicamente tramite Facebook, Twitter, Instagram inserendo sempre l’hashtag #standupday (seguito da un pollice alzato) oppure inviando il tutto al numero della Pastorale Giovanile, vale a dire al 371 4270581 (Servizio per i Giovani e l’Università – su Whatsapp o su Telegram).

Il lunedì successivo troverete un “best of” di questo Stand Up Day sul canale Telegram Let’s God, oltre ai nostri canali Facebook ed Instagram, per entrare insieme – e col piede giusto – nella Settimana Autentica.

LOGO STAND UP DAY: scaricalo e utilizzalo sui tuoi profili social
Sempre nelle 24 ore tra le ore 21.00 di sabato 4 e le ore 21.00 di domenica 5 aprile, non potendo ritrovarci ora in Duomo per la Veglia in Traditione Symboli, vi chiediamo di sostituire la vostra immagine di profilo – su uno o tutti i vostri social – con un piccolo logo (scaricalo) pensato apposta per questa Giornata Mondiale della Gioventù celebrata da tutte le diocesi italiane.

Pubblicato venerdì 3 Aprile 2020
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Circolo Oratorio San Giorgio – Oratorio di Lurago Marinone
Via Amuzio, 1 – 22070 LURAGO MARINONE (CO) – Tel. 031 935823 (disponibile su Whatsapp)
email: segreteria@circolooratoriosangiorgio.it – C.F. 95077680130

Ti invitiamo a leggere attentamente la nostra <a href="https://www.circolooratoriosangiorgio.it/privacy-policy/">Privacy Policy</a> e la nostra <a href="https://www.circolooratoriosangiorgio.it/cookie-policy/">Cookie Policy</a> e ad accettarne le condizioni prima di procedere. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Ti invitiamo a leggere attentamente la nostra Privacy Policy e la nostra Cookie Policy e ad accettarne le condizioni prima di procedere.

Chiudi